18/04/13

Aforismi e pensieri inceneriti XLII






Decrescita infelice.
Una società che invitasse a farla finita sarebbe quanto di più auspicabile, benché questo possa apparire bizzarro e disumano, soprattutto agli occhi della Chiesa. Colpevole di istigazione alla vita essa guarda con malcelato odio qualsiasi eresia che si discosti dai suoi inni fraudolenti e, in questo senso, il favorire un'eutanasia graduale assumerebbe i connotati di un'impresa filantropica. Quale modo migliore ed onesto per far risplendere il sorriso sul volto accigliato della Terra, di una decrescita infelice?.

           ***

Gli spiriti oziosi nutrono una propensione per la nicchia.
Un nietzsche per pochi intimi li dispensa dalla fatica di frequentare l'originale.

           ***

Tumor dei.
I santi sono le limpide metastasi di Dio.

           ***

Secondo il responso delle urne funerarie è un serio candidato alla camera ardente.

     
           ***

C'è qualcosa che mi sfugge.
Credo sia la mia vita.

         



12 commenti:

  1. Alcuni fa un amico milanoide mi chiese se preferissi il Duomo o il Pirellone. «Il Pirellone» fu la mia risposta. «Perché?» fu la sua domanda. «Perché non ha alcuna pretesa di trascendenza».

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più deserti nelle cattedrali della nostra anima.

      Elimina
  2. Puntiamo alla tempia la pistola della decrescita.
    Ciao

    Michele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NRA come Grande Madre.

      A presto

      Elimina
  3. Primavera, ed è tutto nuovamente un brulicare. C'è una testardaggine della vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fioriscon steli di stolidità.
      O il riserbo o il diserbante.

      Saluti HIV ;-)

      Elimina
  4. Come sempre lo spirito dissacrante delle tue parole è un balsamo per me.

    "Gli spiriti oziosi nutrono una propensione per la nicchia.
    Un nietzsche per pochi intimi li dispensa dalla fatica di frequentare l'originale."

    Sottolineo questo passo perché trovo che sia particolarmente attuale e vero: quante di queste nicchie si formano! Forse in ogni consesso umano.

    Un caro saluto
    Daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai scritto è una tendenza pandemica, fuga estetica tra le più diffuse.

      Elimina
  5. questa invasione dei corpi è veramente sfacciata!
    (anche io soffro di allergie:-)

    certi tuoi aforismi, mio caro Arthur, non sembrerebbero propriamente ispirati a un pensiero Buddista.

    Ommmmmmmmmmmmmm........

    ;-))

    RispondiElimina
  6. Sarei un buddista nevropatico, quantomeno.
    ;-)

    RispondiElimina
  7. Sono appena disceso dal Monte Tavor ... stavo cercando di addomesticare Pan, povero ingenuo che sono. E' sparita la trascendenza, è rimasta la puzza.

    RispondiElimina
  8. Possiedi i requisiti per formare una setta.
    ;-)

    RispondiElimina